SANTA MARIA DEI POVERI - Seconda cappella di destra

 
 

Nella cappella seguente una maestosa cornice dorata custodisce una delle opere più belle di Lucio Massari: "La vergine Maria, col Bambinello in fasce, san Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista".

Mi direte: “ma non ci dovevi raccontare curiosità e misteri? Questo è un quadro bellissimo, ma non vediamo nessuna cosa curiosa e tantomeno nessun mistero.”
Avete ragione, ma la curiosità e il mistero non sono nel quadro. Sono nei due grandi sportelli di legno, dal colore porpora. Già… che cosa nascondono? Perché sono chiusi? Vedete? Curiosità … mistero! Probabilmente avrete già capito di che cosa si tratta, ma se volete sapere la verità temo che dovrete tornare e dovrete chiedere lumi a Padre Paolo, che è sempre tanto disponibile e che ne sa sicuramente molto più di me.

Un’altra curiosità …..  leggete la scritta sull’altare: ALTARE PRIVILEGIATO – Perché privilegiato? Cosa aveva di diverso dagli altri altari? Era diverso perché concesso dalla confraternita al Capitolo della Basilica Lateranense  e quindi un aggancio con il Vaticano e con il Papa. Il suo privilegio consisteva nella possibilità di lucrare (come si dice) l’indulgenza plenaria quotidiana ad ogni santa Messa, privilegio concesso dal Papa alla Basilica Lateranense e a tutte le sue dipendenze.

Noi adesso proseguiamo nella terza cappella.

Continua..

Prima cappella di destra

 


PANOPTICON DI BOLOGNA un progetto di ALBERTO MARTINI.
Per utilizzo ad uso privato delle immagini qui pubblicate è fatto d’obbligo citare la fonte e l'autore della fotografia.
per ogni altro tipo di utilizzo occorre prendere contatti con amartin1@tin.it

Questo sito è di proprietà di Alberto Martini
Le foto sono di proprietà dei singoli autori
Credits e ringraziamenti